I buoni lavoro voucher non fanno reddito dal punto di vista fiscale, non sono soggetti a tassazione e quindi non vanno dichiarati nel 730 o nel modello Unico PF, le due dichiarazioni dei redditi che ogni anno i contribuenti sono tenuti a presentare.
Nel caso di prestazione di lavoro da parte di uno studente minorenne, sarà necessaria lautorizzazione del ottica via leonardo da vinci palermo genitore o di chi esercita la potestà genitoriale.
Ricordiamo che per le prestazioni di lavoro accessorio si può retribuire il lavoratore con i buoni voucher acquistati presso le rivenditori autorizzati, ivi compreso lInps.Il limite è.000 euro netti per i lavoratori titolari di prestazioni a sostegno del reddito.Il valore netto del buono 'multiplo da 50 euro, cioè il corrispettivo netto della prestazione, in favore del lavoratore, è quindi pari a 37,50 euro; quello del buono da 20 euro è pari a 15 euro.I buoni lavoro, i cosiddetti voucher, con i quali si retribuisce il lavoratore nel lavoro occasionale di tipo accessorio, sono un compenso esente da qualsiasi imposizione fiscale.Se questo non dovesse accadere, è bene chiarirlo, la Legge italiana prevede sanzioni economiche.Cosa sono i buoni lavoro?CHI PUÒ essere assunto, solo alcuni tipi di lavoratori, identificati in modo particolareggiato dalla legge Biagi, rientrano in questa specifica categoria.I voucher Inps o buoni lavoro sono una modalità di retribuzione e di regolamentazione del lavoro accessorio introdotti nellordinamento italiano nel 2003 e recentemente modificati prima con.Il tempo massimo per la riscossione è di 12 mesi.I voucher Inps, prima dell abolizione, potevano essere acquistati dal datore di lavoro in tabaccheria, presso gli sportelli delle banche popolari, gli uffici postali, gli sportelli Inps oppure sul sito Inps.Il lavoratore vedrà accreditarsi limporto direttamente dallInps entro il 15 del mese successivo sul proprio cc bancario o tramite bonifico.I voucher lavoro Inps consentono di pagare regolarmente, previa attivazione Inps, le prestazioni lavorative a carattere occasionale e accessorio, ovvero attività difficili da inquadrare dal punto di vista contrattuale, proprio per il loro carattere di saltuarietà.
Lattivazione deve essere effettuata prima dellinizio del lavoro accessorio ed è necessaria anche comunicazione preventiva obbligatoria all Ispettorato del lavoro, tramite mail, almeno 60 minuti prima dellinizio del lavoro accessorio, agli indirizzi contenuti nella circolare 1/2016.



Il valore netto del voucher da 10 euro nominali, cioè il corrispettivo netto della prestazione, in favore del prestatore, è pari a 7,50 euro.
Dal momento della loro introduzione, infatti, la forma di retribuzione dei voucher lavoro è stata indirizzata soprattutto a regolamentare e far emergere il lavoro nero nei casi di brevi occupazioni per studenti, disoccupati, casalinghe ed extracomunitari.


[L_RANDNUM-10-999]