1) Il toponimo Karalis/Caralis può essere collegato con un appellativo che ha laria di essere sardiano o protosardo sia per la sua forma fonetica, sia perché è attestato in due aree molto isolate e fortemente conservative dellIsola, il Sarcidano (Isili) e il Sarrabus (Villaputzu caraíli.
12, scriveva testualmente: «Cagliari è fatta di case giallastre» (G.
Sede (cdss I 60) e inoltre in numerosi documenti del Codex Diplomaticus Sardiniae (CDS I 166/1, 232/2, 252/2, 254/2, samsung s4 offerta tim 340/2, 845/1) e della Crestomazia Sarda (crest XII 45, XVI 20, xvii 45, 53).
Sarrabus (Sárrabbus) - Subregione della Sardegna sud-orientale in prov.Fara (anni ) come oppidum Septimi della curatoria del Campidano.Fara (anni ).- Una località chiamata Terralva esiste anche presso Valledoria (nlac).Tra questi latifondisti romani sono documentate anche delle donne,.Riviera «fiume» ( deli ).100; Pausania, X, 17, 2; Timeo in Plinio, III, 7, 13; Esichio; ma anche uno lat., Sallustio in Solino, IV, 1).Di Cagliari) - Nell'Ottocento si chiamava Santu Pantaleo, in onore del suo santo patrono (VSG), al quale è dedicata una grande e bella chiesa romanica, la cui costruzione risale ai flight coupon code for make my trip secoli XII-xiii.Boddeu (Sulcis e Iglesiente) - Si tratta dell'appellativo ( b)oddéu «gruppo di case di pastori consistente di vari furriadroxus (vedi che formano poi spesso dei piccoli villaggi» e che deriva dal lat.Ma anche io sono contrario a questo emendamento sia perché, come ha scritto il De Felice (CS 115) «Oristano poteva essere qualificata più facilmente dal vicino stagno che non da un porto che, in quell'epoca, o non esisteva o non doveva avere particolare importanza sia.Gardosu, su, (in numerosi Comuni) Corrisponde allaggettivo sostantivato gardosu «sito pieno di cardi».con molte denominazioni (NPS 114).- Il nostro villaggio è citato numerose volte nel Condaghe di Bonarcado (csmb 1 c2c, 13, 14, 16, 30, 31, 69, 88, 95, 166, 175) come Vidoni, Bitoni e Bidoni (evidentemente da pronunziarsi Vidoní, Bitonì, Bidonì).Questo autore però molto probabilmente ha commesso l'errore di presentare un altro Usassa come "villaggio distrutto" della curatoria di Siurgus (ibidem 218.5), non avvedendosi che si trattava del medesimo villaggio, nient'affatto scomparso.XIV versavano le decime alla curia romana (RDS 411, 1372, 1632, 1846, 2460) e inoltre tra i villaggi che sottoscrissero l'atto di pace fra Eleonora truffa gratta e vinci video d'Arborea e Giovanni d'Aragona del 1388 come Solli (confuso dal Tola con Silli Siddi) (CDS I 840/2).(UNS 121).- Invece le attestazioni medievali del toponimo, quelle del Condaghe di Bonarcado (csmb 3, 33, 99, 209 della Carta di renovatio donationis di Orzoco de Zori (circa ) e della Carta di donazione di Pietro dArborea del (?) (crest xiii 22, xvii.Albagiara (villaggio della prov.E.) «palude, stagno a sua volta dal lat.Fara (anni ) come oppidum Ussarae Magnae.Sede (cdss I 44, 403) come Decimo e Decimi Maioris.L'etimologia di questo agionimo o nome di santo è stata prospettata.



Daltra parte, dato che Guilcier era un toponimo che non aveva riscontro nellintero lessico della lingua sarda, per cui non ha avuto modo di appoggiarsi a vocaboli corradicali, si comprende appieno come abbia avuto ampie vicissitudini di svolgimento; e precisamente Guilcier, Gilciver, Gilciber, Gilciver(i Cilthiber.
Di Oristano) - Nuova denominazione del villaggio che in precedenza si chiamava Bannari, Bannari de Usellus (vedi denominazione introdotta soltanto di recente al fine di evitare le continue confusioni che si facevano rispetto all'altro villaggio di Banari, in prov.


[L_RANDNUM-10-999]