Puskas, che a causa di un infortunio era seduto in panchina, al rientro negli spogliatoi aveva addirittura spaccato una bottiglia sulla testa del mediano brasiliano Pinheiro.
Del Gallia non c'è più traccia nelle cronache, ma il calcio-mercato continua a occupare i titoli dei giornali e dei telegiornali.
Ne trasse giovamento la fase offensiva, mentre i difensori non riuscirono ad adeguarsi alla nuova impostazione di gioco.
Arbitro Ogni gara si disputa sotto il controllo di un arbitro, le cui decisioni sui fatti relativi al gioco sono inappellabili.In tutto il Sudamerica, ogni tanto, la morte sottolinea gli eccessi del calcio.Nell'Europa centrale, culla della scuola danubiana, e in Italia il processo fu più lento.I successivi trionfi della squadra di Di Stefano, Puskas e Gento allo stadio Heysel di Bruxelles (1958) e all'Hampden Park di Glasgow (1960) furono salutati rispettivamente.000 e 128.000 spettatori.Lo stadio, per i fan inglesi, è un luogo dell'anima, in cui far spargere, addirittura, le proprie ceneri.In assoluto il maggior numero di vittime si registra il llo Stadio Lenin di Mosca, in occasione della partita di coppa uefa fra lo Spartak e gli olandesi dello Haarlem: alla fine dell'incontro una parte degli spettatori, già uscita, cerca di rientrare nello stadio, dopo.Ma la comparazione con altri metodi, per quanto riguarda i risultati ottenuti, non è obiettivamente possibile.Assistenti dell'arbitro È prevista la designazione di due assistenti dell'arbitro, che avranno il compito di coadiuvarlo nel vigilare sul rispetto delle regole del gioco durante la gara.Si fronteggiavano due opposte tendenze, rappresentate da un lato dal segretario dell'Associazione,.C.D'altra parte, la presenza di tante telecamere ha certamente assicurato incontri più regolari e in alcuni paesi, come la Germania e l'Inghilterra, la prova televisiva ha addirittura consentito, in alcuni casi, di ripetere gare viziate da errori tecnici.A sconfitta juventina avvenuta, il difensore bianconero reclamò il pagamento della seconda rata nel corso di un concitato colloquio in una pensione torinese di piazza Madonna degli Angeli.Ancor più dell'esaltante ma estemporaneo secondo posto conquistato in Messico nel 1970, fu il trionfo spagnolo a proiettare di nuovo e stabilmente l'Italia nell'aristocrazia internazionale del calcio.610, e successive modifiche Belgio (Decreto Ministeriale della Comunità fiamminga Spagna (l.,.Il vincolo, cioè l'obbligo di rispettare la volontà della società, e spesso qualche suo capriccio, rendeva vulnerabile la figura del calciatore, mentre risultava decisivo il ruolo del dirigente.Si può essere taglie vans scarpe o no d'accordo con questa tesi, ma è difficile non riconoscere al calcio la capacità di stabilire un rapporto emotivo particolarissimo con larga parte della popolazione in tutti i paesi del mondo: una febbre così alta ed epidemica da venire paragonata.La soluzione migliore potrebbe essere quella del compromesso tra le due concezioni metodologiche sopra citate, quella analitica e quella globale, che, più che escludersi a vicenda, dovrebbero essere considerate complementari.Certo, quella del calcio non è stata un'evoluzione indolore.Cruijff lasciò l'Olanda, chiudendo la sua carriera in nazionale senza quei successi che la sua classe e il suo talento naturale avrebbero sicuramente meritato.



Nella finale contro la rappresentativa ungherese, considerata la grande favorita del torneo, la squadra guidata da Sepp Herberger lasciò stupefatti gli spettatori di tutto il mondo (per la prima volta, infatti, le partite vennero trasmesse per televisione).
La dichiarazione suscita grande scalpore e determina l'apertura sia di una inchiesta conoscitiva da parte del coni sia di vari procedimenti giudiziari.
A ciascun angolo del terreno deve essere infissa un'asta con bandierina.


[L_RANDNUM-10-999]